Vitamina D

vitamina D

La vitamina D indica un gruppo di vitamine libosolubili. In particolare abbiamo:

  • Vitamina D1 composta in parti uguali da ergocalciferolo e lumisterolo
  • Vitamina D2 o ergocalciferolo
  • Vitamina D3 o colecalciferolo
  • Vitamina D4 o diidroergocalciferolo
  • Vitamina D5 o sitocalciferolo

Di queste le forme più importanti sono la vitamina D2 e D3. Il colecalciferolo o vitamina D3 viene prodotto nella pelle esposta ai raggi ultravioletti a partire dal 7-deidrocolesterolo un precursore del colesterolo. Analogamente l'ergosterolo, una provitamina largamente presente negli alimenti di origine vegetale, tramite esposizione solare diventa ergocalciferolo o vitamina D2. Per questo motivo la carenza di vitamina D è maggiore nei mesi invernali rispetto al resto dell'anno e comunque frequente nelle popolazioni che vivono nelle alte latitudini come nei paesi scandinavi.

La funzione più conosciuta della vitamina D è quella di regolare i livelli di calcio e fosforo nel sangue promuovendo l'assorbimento del calcio e la mineralizzazione delle ossa. Studi recenti mettono in relazione i picchi invernali di influenza alla carenza di vitamina D, visto che sarebbe coinvolta nelle funzioni antimicrobiche del sistema immunitario. Sembra inoltre che ci sia una correlazione tra carenza di vitamina D e depressione. Altre ricerche hanno messo in luce le funzioni antiproliferative della vitamina, che avrebbe quindi proprietà antitumorali.

In Unità Internazionali 1 UI di vitamina D equivale a 0,025 μg di colecalciferolo/ergocalciferolo.

Fonti alimentari di vitamina D

La vitamina D è scarsamente presente negli alimenti e solo l'olio di fegato di merluzzo ne contiene una quantità apprezzabile. Si trova poi nei pesci grassi come salmone e aringhe, latte e derivati, uova, fegato e verdure verdi.

Carenza di vitamina D

La carenza di vitamina D soprattutto nei mesi invernali è frequente e si stima che riguardi l'80% degli Italiani. La diminuzione del calcio e del fosforo nel sangue compromette la mineralizzazione delle ossa con conseguente rachitismo nel bambino e osteomalacia nell'adulto. Altre patologie concomitanti come accennato sono ancora oggetto di studio (sindrome influenzale, depressione, sclerosi multipla).

Eccesso di vitamina D

Come tutte le vitamine liposolubili la vitamina D viene accumulata nell'organismo, ma vista la sua scarsa presenza nei cibi è molto improbabile incorrere in una ipervitaminosi. Anche l'esposizione solare della pelle non è sufficiente per produrre un livello tossico di vitamina D. Pertanto solo in seguito ad assunzioni di vitamina D a scopo terapeutico si possono verificare casi di tossicità che in letteratura sono documentati per dosi di 40.000 UI al giorno. In tal caso si può presentare nausea, diarrea, ipercalciuria, ipercalcemia e poliuria.

  • La vitamina D e l'influenza

    influenza

    Sembra che con l'inverno arrivino in massa i virus dell'influenza e che freddo e gelo inevitabilmente ci faranno venire tosse e raffreddore. La verità però è un'altra e gli studi scientifici che la confermano non sono una novità e sono sempre di più. Nonostante questo nell'opinione pubblica questa …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Vitamina D

 

Ultimi articoli

  • Il miglior esercizio per gli addominali

    il miglior esercizio per gli addominali

    Il miglior esercizio per gli addominali non è innanzi tutto un esercizio adatto a tutti. Senz'altro non è per i principianti, ma per quelli che riescono a fare correttamente decine di crunch a terra, senza fatica e senza ormai risultati significativi. Questo esercizio non è nemmeno per chi ha …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Addominali

  • Come sviluppare il picco del bicipite

    Come sviluppare il picco del bicipite

    Per picco del bicipite si intendono quei fasci muscolari che conferiscono al bicipite la caratteristica forma appuntita.

     Bicipite brachiale Capo lungo

     Bicipite brachiale Capo breve

     Brachiale

    Come evidenziato nella foto e nella figura soprastante, il picco del bicipite è …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Bicipiti

  • I migliori esercizi per i bicipiti: pesi o cavi?

    esercizi per bicipiti: meglio i pesi o i cavi

    Come per tutti i muscoli l'esercizio migliore è quello che permette di estendere completamente il muscolo per poi contrarlo completamente in corrispondenza dello sforzo massimo.

    Quando si usano i pesi, a differenza dei cavi, non possiamo orientare la forza a cui devono opporsi i nostri muscoli …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Bicipiti

  • Super serie tra muscoli antagonisti

    super serie tra muscoli antagonisti

    Le super serie tra muscoli antagonisti sono un'ottima tecnica di esecuzione per dare una scossa ai muscoli e stimolarne la crescita. Ho già trattato le super serie in generale e in questo articolo vi presento alcune accoppiate di esercizi per prendere maggior confidenza con tale tecnica.

    In …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Tecniche di esecuzione