Trazioni alla sbarra a presa stretta prona

trazioni alla sbarra a presa stretta prona - esercizio per dorsali

Le trazioni alla sbarra a presa stretta prona o pull-up a presa stretta sono un ottimo esercizio per allenare i dorsali, in particolare mirano a sviluppare il gran dorsale e conferire così al busto la forma a V tanto apprezzata. Inoltre sono anche un buon esercizio per i bicipiti. Se siamo molto forti ed il solo peso del nostro corpo non fornisce uno stimolo allenante sufficiente, sarà necessario attaccare al proprio corpo una zavorra. Questa può essere un giubbino zavorrato o un peso legato in vita.

La presa stretta aumenta il carico sul brachiale e il brachioradiale ed è quindi un ottimo esercizio per ottenere i bicipiti a "punta".

Posizione di partenza

A seconda dell'altezza della sbarra e della tipologia della struttura dell'attrezzo potrebbe essere necessario salire su uno scalino o effettuare un piccolo salto per afferrare la sbarra. L'impugnatura è prona, i palmi delle mani sono quindi rivolti in avanti, e non più ampia della distanza fra le spalle. La schiena è contratta con la sua naturale curvatura. La testa è diritta.

Esecuzione

Si piegano i gomiti fino a che il mento supera la barra. Si mantiene quindi la massima contrazione per qualche istante, poi con un movimento lento e controllato si torna alla posizione iniziale senza distendere completamente i gomiti per non allentare la tensione muscolare. La schiena deve rimanere contratta e inarcata senza inclinare collo e mento verso l'alto. Mentre la sbarra si avvicina al petto le scapole devono avvicinarsi e i gomiti vanno spinti indietro. Durante il movimento le gambe vanno tenute distese e rilassate.

Respirazione

Durante la trazione si espira, nel ritornare alla posizione iniziale si inspira.

 

Sinonimi: Close grip pull-up, Narrow grip pull-up

Caratteristiche tecniche

Tipo: base

Meccanica: composto

Attrezzo: Sbarra

Muscoli obiettivo: Gran dorsale

Muscoli sinergici: Bicipiti brachiali, Brachiali, Brachioradiali, Deltoide posteriore, Romboidi, Sovraspinato, Trapezio centrale, Trapezio inferiore

Video tutorial

Altri esercizi per: Dorsali

 

Ultimi articoli

  • Ernia cervicale e allenamento

    ernia cervicale e allenamento

    La capacità del nostro corpo di modificarsi di fronte agli stimoli è la chiave che nel corso del tempo ci ha permessi di evolverci e di cambiare anche a livello della struttura fisica.

    Che sia durante un allenamento delle braccia o sia impegnato durante la giornata con il lavoro in ufficio, il …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Allenamento

  • Il miglior esercizio per gli addominali

    il miglior esercizio per gli addominali

    Il miglior esercizio per gli addominali non è innanzi tutto un esercizio adatto a tutti. Senz'altro non è per i principianti, ma per quelli che riescono a fare correttamente decine di crunch a terra, senza fatica e senza ormai risultati significativi. Questo esercizio non è nemmeno per chi ha …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Addominali

  • Come sviluppare il picco del bicipite

    Come sviluppare il picco del bicipite

    Per picco del bicipite si intendono quei fasci muscolari che conferiscono al bicipite la caratteristica forma appuntita.

     Bicipite brachiale Capo lungo

     Bicipite brachiale Capo breve

     Brachiale

    Come evidenziato nella foto e nella figura soprastante, il picco del bicipite è …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Bicipiti

  • I migliori esercizi per i bicipiti: pesi o cavi?

    esercizi per bicipiti: meglio i pesi o i cavi

    Come per tutti i muscoli l'esercizio migliore è quello che permette di estendere completamente il muscolo per poi contrarlo completamente in corrispondenza dello sforzo massimo.

    Quando si usano i pesi, a differenza dei cavi, non possiamo orientare la forza a cui devono opporsi i nostri muscoli …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Bicipiti