Lento dietro con bilanciere in piedi

Il lento dietro con bilanciere eseguito in piedi è un esercizio per le spalle che negli ultimi anni è caduto in disuso visto che la meccanica del suo movimento mette a serio rischio di infortuni l'articolazione della spalla.

Posizione di partenza

In piedi si afferra il bilanciere e lo si porta dietro il collo in appoggio sul trapezio, la testa per questo è leggermente protesa in avanti. La presa è larga più delle spalle in modo che gli avambracci siano in posizione verticale. Le ginocchia sono leggermente flesse per ridurre lo stress sulla regione lombare. La schiena è contratta, quindi leggermente inarcata.

Esecuzione

Si spinge il bilanciere in alto raddrizzando contemporaneamente la testa fino a distendere completamente le braccia seguendo una traiettoria verticale, quindi si torna nella posizione iniziale sempre con un movimento lento e controllato senza muovere altre parti del corpo.

Respirazione

Durante il sollevamento si espira, nel ritornare alla posizione iniziale si inspira.

 

Sinonimi: Standing Behind-Neck Press, Back military press

Caratteristiche tecniche

Tipo: base

Meccanica: composto

Attrezzo: Bilanciere

Muscoli obiettivo: Deltoide anteriore

Muscoli sinergici: Deltoide laterale, Dentato anteriore - Gran dentato, Trapezio centrale, Trapezio inferiore, Tricipiti brachiali

Muscoli stabilizzatori: Bicipiti femorali, Glutei, Quadricipiti, Trapezio superiore

Video tutorial

Altri esercizi per: Spalle

 

Ultimi articoli

  • Ernia cervicale e allenamento

    ernia cervicale e allenamento

    La capacità del nostro corpo di modificarsi di fronte agli stimoli è la chiave che nel corso del tempo ci ha permessi di evolverci e di cambiare anche a livello della struttura fisica.

    Che sia durante un allenamento delle braccia o sia impegnato durante la giornata con il lavoro in ufficio, il …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Allenamento

  • Il miglior esercizio per gli addominali

    il miglior esercizio per gli addominali

    Il miglior esercizio per gli addominali non è innanzi tutto un esercizio adatto a tutti. Senz'altro non è per i principianti, ma per quelli che riescono a fare correttamente decine di crunch a terra, senza fatica e senza ormai risultati significativi. Questo esercizio non è nemmeno per chi ha …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Addominali

  • Come sviluppare il picco del bicipite

    Come sviluppare il picco del bicipite

    Per picco del bicipite si intendono quei fasci muscolari che conferiscono al bicipite la caratteristica forma appuntita.

     Bicipite brachiale Capo lungo

     Bicipite brachiale Capo breve

     Brachiale

    Come evidenziato nella foto e nella figura soprastante, il picco del bicipite è …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Bicipiti

  • I migliori esercizi per i bicipiti: pesi o cavi?

    esercizi per bicipiti: meglio i pesi o i cavi

    Come per tutti i muscoli l'esercizio migliore è quello che permette di estendere completamente il muscolo per poi contrarlo completamente in corrispondenza dello sforzo massimo.

    Quando si usano i pesi, a differenza dei cavi, non possiamo orientare la forza a cui devono opporsi i nostri muscoli …

    Continua a leggere.

    Argomenti: Bicipiti